Come Lavoriamo

Processo di lavorazione

Una volta che il container del caffè dalle piantagioni arriva in Italia, si verifica con un campione di 300 grammi che il prodotto corrisponda a quanto ordinato e che non ci siano state contaminazioni o manomissioni.

Poi viene effettuato l’esame della ocratossina, una micotossina che contamina un’ampia varietà di prodotti alimentari, incluso il caffè: si tratta di un problema che il caffè può anche contrarre durante il trasporto.

In funzione dei paesi di origine si sceglie di effettuare un ulteriore passaggio intermedio: la ‘pulizia del caffè’. Dei macchinari tolgono eventuali residui, che possono essere piccoli pezzi di legno, pietre, ed in alcuni casi perfino pezzettini di ferro, cosa che non viene fatta per i nostri caffè in quanto selezionatissimi all’origine e spediti in confezioni GrainPro®.

Una volta che il caffè è pulito lo si stocca, ed in funzione della ricetta viene tostato per singola origine e miscelato già tostato o anche miscelato verde e tostato in seguito.”